martedì 18 giugno 2019
pubblicata da 7 anni, il 18 settembre 2012 (martedì) alle 08:35

Farememoria - La Stanza dei ricordi, dal 21 al 24 settembre 2012

Dal 21 al 24 settembre, in concomitanza con la festa di San Terenzio, Patrono di Pesaro, Pesaromemolab racconta il suo primo anno di attività con “Farememoria – La Stanza dei ricordi”

Perché ricordare? Come? E per chi? Intorno a questi spunti è costruita l’iniziativa Farememoria - La Stanza dei ricordi, un’esposizione attraverso la quale Pesaromemolab racconta alla città il suo viaggio, cominciato ormai nell’agosto di due anni fa.

Allestita nei locali a pianterreno di Palazzo Mazzolari Mosca (via Rossini, 37), La Stanza dei ricordi prova a riprodurre il lavorio della memoria, il suo sedimentarsi: centinaia di fotografie, raccolte durante gli incontri sul territorio comunale nell'inverno scorso, sono proposte ai visitatori come in un gigantesco album, a tratti ordinato, a tratti dettato dall’urgenza di fermare un ricordo.

Ecco allora che in un caleidoscopico Diorama possiamo leggere le stratificazioni e i cambiamenti della Piazza della nostra città, scorrendo una serie di fotografie che vanno dalla fine dell’Ottocento agli anni Settanta del ‘900, mentre in due bacheche fitte di spilli e puntine("Imbastiture")  troviamo l’omaggio a due grandi sarte, la Bolognese e Giuseppina Francolini Magnelli e a uno dei luoghi più amati di Pesaro, l’Ospizio di San Benedetto.

Ma il cuore del lavoro di Pesaromemolab sono le persone, le loro storie, rappresentate nella Stanza dei ricordi dalla sezione Chièchi? Cento scatti di Mario Schiavoni, fotografo dall’ingegno versatile del quale il figlio Fausto conserva l’archivio, ricco di immagini scattate tra gli anni Trenta e gli anni Cinquanta. Cento ritratti pesaresi (tutte le immagini sono prese a Pesaro), dei quali però non si conoscono i soggetti. Ispirandosi al “Chi l’ha visto” della “Domenica del Corriere”, Fausto Schiavoni invita i visitatori a fornire indizi per il riconoscimento delle persone ritratte: in cambio, una copia-ricordo della relativa fotografia.

Tra le altre curiosità della Stanza dei ricordi segnaliamo infine Me l’ha detto un uccellino – le storie di Pesaromemolab in centoquaranta caratteri dove, nella misura di un tweet si prova a dar conto di tutte le storie che i cittadini hanno segnalato negli appuntamenti sul territorio. Le storie saranno effettivamente ‘twittate’ per tutta la durata della mostra (@miss_nettle).

Farememoria – La Stanza dei ricordi si inaugurerà venerdì 21 settembre prossimo, alle ore 18; resterà aperta fino a lunedì 24 settembre, dalle ore 10 alle 12,30 e dalle 16,30 alle 19.

Per tutte le info: info@pesaromemolab.it; cristina@cristinaortolanistudio.it.

 

Scarica la locandina dell’iniziativa

Vai all'evento Facebook

 


Testi rilasciati sotto la licenza Creative Commons "Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo" 3.0 Italia
pesaromemolab - Comune di Pesaro - 2012-2014 - P .iva: 00272430414 - contatti - cookie policy - credits